FUGA DAL CALDO: TRE SEMPLICI CAMMINATE IN FRIULI VENEZIA GIULIA

News

Blawalker ecco a voi tre proposte che ci son giunte da voi per scappare dal caldo di questi giorni. Ne abbiamo scelte tre: semplici e con ruscelli e cascate dove rinfrescarsi.

Non dimenticate di scaricare l’app Blawalk (solo per cel Android) e inserire delle vostre prossime uscite. Condividiamo la passione per il camminare

 

SENTIERO TA LIPA POT IL  percorso ha inizio da Stolvizza, nel cuore della val Resia, a cui si giunge risalendo la strada che da Resiutta si inoltra nella valle. Tralasciate le diramazioni per Borgo Povici e più avanti per San Giorgio, Sella Carnizza e Oseacco si percorre la strada principale fino a giungere a Stolvizza dove si parcheggia presso la piazza dell’Arrotino (m 578).  E’ un percorso molto bello, semplice e non presenta particolari difficoltà. La lunghezza e’ di circa 8 km per un dislivello di 200 metri. Calscatelle e ruscelli lungo tutto il percorso. Percorso molto ben indicato. Noi ci siamo divertiti molto!!Bellissima scoperta tramite tramite i libri di SentieriNatura: Il Ta Lipa Pot. Che nome strano e divertente!!

GIRO DEI LAGHI DI FUSINE Con molta calma, come piace a noi in due orette si fa il giro di entrambi i laghi. Per chi vuole prendersi solo una boccata d’aria fresca può bastare anche il giro di uno dei due laghi. Spettacolare vista sul monte Mangart, Vuenza e Ponza Grande. Molto bello da vedere lasciando l’auto in prossimità della Stazione di Boscoverde di Tarvisio è pure l’orrido dello Slizza. Fate questa seconda tappa perché merita essere visto. Uno dei posti più incantevoli di tutta la regione. Una bella e dettagliata descrizioni viene fornita sempre dal sito Sentierinatura: giro dei laghi di Fusine

DA POZZIS A SELLA CHIAMPON – LA VAL ARZINO – CASCATE DELL’ARZINO   Sicuramente una delle vallate più spettacolari della nostra regione. Avete mai visto le cascate dell’Arzino? Beh allora lasciate la macchina a Pozzis, guadate l’Arzino (facilissimo e divertentissimo…nessun rischio in quel punto se non che riattiverete la circolazione dei piedi) e poi su fino alla Val di Preone. Li vi attenderà un paesaggio da favola. Se possiamo consigliare un posto dove mangiare un boccone noi ci siamo trovati molto bene alla Baita al Pionere.

 

Lascia un commento