Come vestirsi per andare con le ciaspole

Guide

 

Uhm…forse le ciaspole della foto sono un po’ di altri tempi ma fidati che sulla neve fresca fanno ancora il loro dovere. In commercio si possono trovare vari tipi e il consiglio che vi posso dare e di andare in un negozio con personale esperto. Calcolate che le ciaspole o racchette da neve vanno scelte in base al peso della persona, altezza e tipologia di percorsi che si vogliono affrontare. Oggi però parliamo di abbigliamento per ciaspolare. Andare con le racchette da neve è bellissimo ma è un attività fisica che richiede alcuni accorgimenti. Avete mai provato ad aprire una pista sulla neve fresca? Beh preparatevi a sudare non poco. In gruppo infatti ci si alterna spesso come capofila per non bruciarsi i muscoli dopo pochi metri. L’avete capito già, si suda parecchio. L’abbigliamento vi anticipo già per alcuni aspetti è molto simile a quello di chi pratica lo scialpinismo.

Mai e ripeto mai t-shirt di cotone

Il cotone infatti trattiene il sudore e quindi è meglio indossare una t-shirt in materiale tecnico traspirante. Fidatevi che avere la schiena bagnata quando ci si ferma con le basse temperature vuol dire rovinarsi la giornata. Ormai le magliette tecniche le trovate ovunque. Personalmente preferisco quelle con un mix di lana. Consiglio poi vivamente di portarsi nello zaino sempre una maglietta di ricambio.

 

Vestirsi a strati

Sopra la t-shirt tecnica serve un secondo capo che tenga caldo e faccia traspirare l’umidità: vanno benissimo le maglie tecniche traspiranti. Ripeto traspiranti. Mettere un pile che non ha queste caratteristiche vuol dire farsi un bagno di sudore. Ricordatevi che quando si parte per ciaspolare è meglio avere un po’ di freddo che essere troppo coperti. Alla prima salita morireste di caldo. Io solitamente metto una maglietta termica, un maglia tecnica e sopra un gilet da trekking. Nello zaino poi mi porto una maglietta di ricambio, un piumino e un guscio impermeabile

 

Guscio impermeabile e traspirante

Evita mantelle e cerate, che sono impermeabili ma non traspiranti. Sareste “leggermente masochisti”. Scegliere una giacca in materiale tecnico impermeabile e traspirante come  Polartec o Gorotex. Non costano poco (min 200 euro circa) ma se andata a fare trekking spesso sono un ausilio validissimo. Non ci si bagna a contatto con la neve  e il sudore evapora. Hanno un’altra funzione importante: limitano l’effetto wind chill. Il vento lo sa chi va spesso in montagna è un pessimo compagno.

No ai pantaloni da sci alpino e jeans.

Eh si, si vede in giro pure questo. Tengono troppo caldo e sono troppo ingombranti. Meglio un paio di pantaloni anti vento , elastici, traspiranti e waterproof (alcuni esempi)Se siete particolarmente freddolosi esistono vari capi di intimo tecnico da mettere sotto i pantaloni. Per i jeans stesso discorso delle magliette di cotone.

 

 

Scarpe da trekking alte

Proteggono la caviglia e assicurano buona stabilità nel passo. Devono essere impermeabili e traspiranti: anche qui le membrane tecniche sono sempre una garanzia (GOROTEX). Per renderle impermeabili puoi usare i classici spry impermeabilizzanti che trovi in qualsiasi supermercato.

Ghette sempre o quasi..

Nel dubbio tu portale sempre. Sulla neve ghiacciata non sempre servono. Calcola inoltre che molti pantaloni tecnici in commercio le hanno già incorporate. Hanno una funzione importantissima: evitano di far entrare la neve negli scarponi.

Calze da trekking

Una volta si usava mettere i calzettoni di lana. Per fortuna ci sono stati degli sviluppi. Ci sono in commercio ottime calze in tessuto tecnico sintetico che aderiscono al piede, evitano le vesciche e lasciano traspirare il sudore. Attenzione nella scelta. Avere il piede asciutto e caldo è fondamentale.

 

Guanti sempre

Non serve indossare i guanti da scialpinismo. Sono ingombranti e basta. Al massimo mettili nello zaino per quando ti fermi. Usa invece dei guanti tecnici, windstop: alcuni esempi

 

Cappello e occhiali: da mettere sempre nello zaino

Lo sapevate che la testa è la zona del nostro corpo che disperde maggiormente calore? Hai già capito. Un bel berretto ci sta sempre bene come indossare un paio di occhiali da sole. La neve è bellissima ma non è una buona amica dei vostri occhi. Non diventate matti ma è molto utile coprire anche lateralmente l’occhio.

Zaino

Cosa metterci dentro? Un thermos con bevande calde (mai alcoolici), uno snack da sgranocchiare (ottima la frutta secca), un telo termico, un fischietto, maglietta di ricambio, piumino e giacca guscio.

Se non andate a fare percorsi basici portate sempre con voi il Kit ARTVA. 

Mai andare da soli

Se cerchi compagni o delle guide usa Blawalk.  Seguici anche sulla nostra pagina facebook: Blawalk

 

 

Lascia un commento