Agrihostsantelia prova di Turismo di prossimità

Guide

La crisi da Coronavirus che ha travolto l’Italia, l’Europa e poco a poco quasi tutto il mondo, sarà un nuovo inizio per Il viaggiare e del tempo libero. Il turismo dovrà ripartire in sicurezza, ma quasi da zero, le regole dell’ospitalità e dell’accoglienza significherà un nuovo modo di fare turismo. La crisi da Coronavirus è stato un fatto inaspettato, mai più nessuno di noi avrebbe neanche lontanamente immaginato uno scenario simile. In tutti i casi sarà il momento giusto per intraprendere un turismo diverso, lento, basato sull’unicità delle esperienze. Quello che ora viene chiamato “turismo di prossimità” Un modo di viaggiare che ci condurrà verso mete vicine a casa e, possibilmente, poco affollate quindi, i meravigliosi borghi che costellano il territorio e una modalità di esplorazione che segue i principi del –Turismo lento – Queste soluzioni ci consentirebbero di riscoprire piccoli tesori del nostro Paese e fuori dalle classiche rotte turistiche, con i borghi più nascosti, ma anche i paesini di campagna da raggiungere, magari, con uno dei tanti cammini Italiani. Per gli amanti della natura più incontaminata, invece, ci saranno le valli silenziose, con i calanchi e meravigliosi paesaggi, fauna e flora tra boschi fatati e gli incantevoli sentieri e tratturelli di montagna con tanta biodiversità. Il desiderio di fuga con la ricerca di angoli tranquilli dove è più semplice evitare folle e assembramenti e tenere le distanze. Si punterà su luoghi meno noti, come i nostri territori. Mete di nicchia, destinazioni minori da scoprire, comunque affascinanti, ricche di storia, natura e cultura da camminare in mobilità lenta nella nostra collina, tra tratturi, sentieri di antiche vie a piedi, in bici MtB o cavallo, il territorio si scoprirà lentamente e con i muscoli. Noi immaginiamo che il turismo nei giorni a seguire sarà di apprendimento, del rispetto della natura e dell’ambiente, della cultura e tradizioni dei luoghi, programmato e anche un’occasione di arricchimento e trasformazione, praticamente di prossimità ed esperienziale. Tutti siamo chiamati a dare prova di aver capito il ruolo del Turista Emozionale di prossimità così facendo diamo ampio respiro alla natura affinché si rigenera quel microclima favorendo l’eco sistema. Noi proponiamo in virtù di ciò come eco agriturismo, un modo di stare insieme all’aria aperta, alla scoperta delle meraviglie locali, del buon cibo con tante emozioni, #agrihostgiuseppe.  Informazioni e contatti: Oasi Masseria Sant’Elia – Eco – Agriturismo. Tel 0825.849111 Cell. 3337737555 – info@agrisantelia.it  –  https://www.facebook.com/masseriasantelia.oasi   http://twitter.com/MasseriaS –   www.agrisantelia.it

Lascia un commento